torneocapitoloregola
1Norme OrganizzativeLa 15° Volley Cup 1° Divisione Maschile prevede un girone di 6 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 3 partite e saranno inserite in un'unica classifica.
Le prime due classificate si affronteranno per decretare la vincente della Volley Cup edizione Milano Sabato 18/10/2014
1Disputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
3^ DIV. F.LEAssegnazione punti in classificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 punti in caso di vittoria per 3-0 e 3-1
- 2 punti in caso di vittoria per 3-2
- 1 punto in caso di sconfitta per 3-2
- 0 punti in caso di sconfitta per 3-1 e 3-0
1Arbitraggi, referti, campi di gicoco, ecc.La squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
1Responsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
1Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
2Norme OrganizzativeLa 14° Volley Cup 1° Divisione Femminile prevede un girone di 3 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 2 partite nella fase iniziale e 2 in finale
Sabato 18 o Domenica 19 Ottobre verrà disputato un triangolare con tutte le squadre iscritte
Le squadre si porteranno alla FINALE i punti conquistati nel girone.
LA VINCENTE ACCEDERA’ ALLA FINAL FOUR REGIONALE IN DATA DA DESTINARSI.
2Disputa delle gareLe gare nella fase iniziale si giocheranno come da regolamento FIPAV.
Le partite della finale si giocheranno sulla distanza dei 3 set obbligatori
Ogni set conquistato darà diritto ad un punto.
2Assegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
2Arbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
2Responsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
2Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
1^/2^ DIV. F.LENorme OrganizzativeLa 4^ Volley Cup di 1^/2^ divisione femminile prevede un girone di 6 squadre
Tutte le squadre disputeranno 5 partite.
LE PRIME DUE CLASSIFICATE SI AFFRONTERANNO PER DECRETARE LA VINCENTE DELLA VOLLEY CUP edizione MONZABRIANZA
La finale si disputerà Sabato 08 o Domenica 09 Novembre.
LA VINCENTE ACCEDERA’ ALLA FINAL FOUR REGIONALE IN DATA DA DESTINARSI.
1^/2^ DIV. F.LEDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
1^/2^ DIV. F.LEAssegnazione punti in classificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 punti in caso di vittoria per 3-0 e 3-1
- 2 punti in caso di vittoria per 3-2
- 1 punto in caso di sconfitta per 3-2
- 0 punti in caso di sconfitta per 3-1 e 3-0
1^/2^ DIV. F.LEArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV
1^/2^ DIV. F.LEResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
1^/2^ DIV. F.LEComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmonza@gmail.com
4Norme OrganizzativeLa 16^ Volley Cup di 2^Divisione Femminile è composta da 12 squadre inserite in 3 gironi.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La prima classificata di ogni girone e la miglior seconda disputeranno la Final Four
per decretare la vincente della Volley Cup Milano SAB.22/11 ad ASSAGO ( MI )
4Disputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
4Assegazione Punti ClassificaI PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI :
3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1.
2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2.
1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3.
0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3.
4Arbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
4ResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
4Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: : volleycupmilano@gmail.com
1^/2^ DIV. F.LENorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup di 1^/2^ Divisione Femminileprevede un girone di 6 squadre con gare di sola andata
Le prime due classificate si affronteranno per decretare la vincente della Volley Cup edizione VARESE
che si disputerà Domenica 09 Novembre.
LA VINCENTE ACCEDERA’ ALLA FINAL THREE REGIONALE IN DATA DA DESTINARSI.
1^/2^ DIV. F.LEDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
1^/2^ DIV. F.LEAssegnazione punti in classificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 punti in caso di vittoria per 3-0 e 3-1
- 2 punti in caso di vittoria per 3-2
- 1 punto in caso di sconfitta per 3-2
- 0 punti in caso di sconfitta per 3-1 e 3-0
1^/2^ DIV. F.LEArbitraggi, referti, campi di gicoco, ecc.La squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
1^/2^ DIV. F.LEResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
1^/2^ DIV. F.LEComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupvarese@gmail.com
2^ DIV. F.LE GIRONE BNorme OrganizzativeLa 16^ Volley Cup di 2^Divisione Femminile è composta da 12 squadre inserite in 3 gironi.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La prima classificata di ogni girone e la miglior seconda disputeranno la Final Four
per decretare la vincente della Volley Cup Milano SAB.22/11 ad ASSAGO ( MI )
2^ DIV. F.LE GIRONE BDisputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
2^ DIV. F.LE GIRONE BAssegazione Punti ClassificaI PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI :
3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1.
2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2.
1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3.
0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3.
2^ DIV. F.LE GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
2^ DIV. F.LE GIRONE BResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
2^ DIV. F.LE GIRONE BComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
2^ DIV. F.LE GIRONE CNorme OrganizzativeLa 16^ Volley Cup di 2^Divisione Femminile è composta da 12 squadre inserite in 3 gironi.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La prima classificata di ogni girone e la miglior seconda disputeranno la Final Four
per decretare la vincente della Volley Cup Milano SAB.22/11 ad ASSAGO ( MI )
2^ DIV. F.LE GIRONE CDisputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
2^ DIV. F.LE GIRONE CAssegazione Punti ClassificaI PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI :
3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1.
2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2.
1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3.
0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3.
2^ DIV. F.LE GIRONE CArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
2^ DIV. F.LE GIRONE CResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
2^ DIV. F.LE GIRONE CComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
3^ DIV. F.LENorme OrganizzativeLa 1^ Volley Cup di 3^ Divisione Femminile prevede un girone da 6 squadre con gare di sola andata.
Domenica 23 Novembre 2014 ad Arcisate ( da confermare ) verrà disputata una giornata in cui si disputeranno le finali
5°/6° posto
3°/4° posto
1°/2° posto
Le finali 5° posto e 3° posto si giocheranno al meglio dei 3 set
la finale 1° posto si giocherà al meglio dei 5 set.
Al termine della finale 1° posto verrà effettuata la premiazione di tutte le squadre iscritte.
LA VINCENTE ACCEDERA’ ALLA FINAL FOUR REGIONALE IN DATA DA DESTINARSI.
3^ DIV. F.LEDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
3^ DIV. F.LEAssegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
3^ DIV. F.LEArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
3^ DIV. F.LEResponsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
3^ DIV. F.LEComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupvarese@gmail.com
3Norme OrganizzativeLa 16^ Volley Cup di 2^ Divisione Maschile prevede due gironi di 4 squadre con gare di andata e ritorno.
Terminati i gironi si procederà ad una seconda fase in "via di studio" che comunicheremo quanto prima.
3Disputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
3Assegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
3Arbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
3Responsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
3Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
2^ DIV. M.LE GIRONE BNorme OrganizzativeLa 16^ Volley Cup di 2^ Divisione Maschile prevede due gironi di 4 squadre con gare di andata e ritorno.
Terminati i gironi si procederà ad una seconda fase in "via di studio" che comunicheremo quanto prima.
2^ DIV. M.LE GIRONE BDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
2^ DIV. M.LE GIRONE BAssegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
2^ DIV. M.LE GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
2^ DIV. M.LE GIRONE BResponsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
2^ DIV. M.LE GIRONE BComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
3^ DIV. F.LENorme OrganizzativeLa 3^ Volley Cup di 3^ divisione femminile prevede un girone di 4 squadre con partite di andata e ritorno
LE PRIME DUE CLASSIFICATE SI AFFRONTERANNO PER DECRETARE LA VINCENTE DELLA VOLLEY CUP edizione MONZABRIANZA
TERMINATO IL GIRONE SI PROCEDERA’ AD UNA SECONDA FASE IN VIA DI “STUDIO” CHE COMUNICHEREMO QUANTO PRIMA.
LA VINCENTE ACCEDERA’ ALLA FINAL FOUR REGIONALE IN DATA DA DESTINARSI.
3^ DIV. F.LEDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
3^ DIV. F.LEAssegnazione punti in classificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 punti in caso di vittoria per 3-0 e 3-1
- 2 punti in caso di vittoria per 3-2
- 1 punto in caso di sconfitta per 3-2
- 0 punti in caso di sconfitta per 3-1 e 3-0
3^ DIV. F.LEArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV
3^ DIV. F.LEResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
3^ DIV. F.LEComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmonza@gmail.com
6Norme OrganizzativeLa 21^ Volley Cup di 3^Divisione Femminile prevede 2 gironi, uno da 9 e l'altro da 10 squadre con gare di sola andata.
I GIRONI PREVEDONO SQUADRE DI CATEGORIA 3^DIVISIONE UNDER 20 CHE AVRANNO UNA CLASSIFICA A PARTE.
Le prime due squadre classificate di ogni girone di terza divisione disputeranno la Final Four, mentre le prime classificate della categoria U20 disputeranno una finale singola.
Le date verranno comunicate in seguito.
6Disputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
6Assegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
6Arbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
6ResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
6Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: : volleycupmilano@gmail.com
3^ DIV. F.LE GIRONE BNorme OrganizzativeLa 21^ Volley Cup di 3^Divisione Femminile prevede 2 gironi, uno da 9 e l'altro da 10 squadre con gare di sola andata.
I GIRONI PREVEDONO SQUADRE DI CATEGORIA 3^DIVISIONE UNDER 20 CHE AVRANNO UNA CLASSIFICA A PARTE.
Le prime due squadre classificate di ogni girone di terza divisione disputeranno la Final Four, mentre le prime classificate della categoria U20 disputeranno una finale singola.
Le date verranno comunicate in seguito.
3^ DIV. F.LE GIRONE BDisputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
3^ DIV. F.LE GIRONE BAssegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
3^ DIV. F.LE GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
3^ DIV. F.LE GIRONE BResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
3^ DIV. F.LE GIRONE BComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: : volleycupmilano@gmail.com
5Norme OrganizzativeLa 21^ Volley Cup di 3^Divisione Maschile e è composta da 6 squadre inserite in un unico girone con gare di andata e ritorno.
Le prime 2 squadre classificate disputeranno la Finale con gara unica a gennaio 2015 per decretare la vincente della Volley Cup Milano.
5Disputa delle gareTUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM.
NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI.
IN CASO DI PARITA’ 24-24,IL GIOCO CONTINUA FINO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO,SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26-24;27-25;28-26;.....).
A PARITA’ DI SET VINTI,2-2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI,SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16-14;17-15;18-16;....).
5Assegazione Punti ClassificaI PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI :
3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1.
2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2.
1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3.
0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3.
5Arbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3:
tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
5ResponsabilitàPer tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
5Comunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: : volleycupmilano@gmail.com
U 13 F GIRONE ANorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 13 prevede 2 gironi da 5 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà DOMENICA 14 GIUGNO 2015 a OPERA
U 12 F GIRONE BNorme OrganizzativeLa 1^ Volley Cup for Children UNDER 12 prevede 3 gironi da 5 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà SABATO 13 GIUGNO 2015 a OPERA
U 12 F GIRONE BDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 12 F GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
Possono prendere parte alle gare solamente le atlete nate dal 2003 al 2005 + 2 del 2006 + 2 maschi della stessa età.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,00.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 12 F GIRONE BResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
U 12 F GIRONE BComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 12 F GIRONE CNorme OrganizzativeLa 1^ Volley Cup for Children UNDER 12 prevede 3 gironi da 5 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà SABATO 13 GIUGNO 2015 a OPERA
U 12 F GIRONE CDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 12 F GIRONE CArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
Possono prendere parte alle gare solamente le atlete nate dal 2003 al 2005 + 2 del 2006 + 2 maschi della stessa età.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,00.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 12 F GIRONE CComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 13 F GIRONE ADisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 13 F GIRONE AArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 12 F GIRONE ANorme Organizzativea 1^ Volley Cup for Children UNDER 12 prevede 3 gironi da 5 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà SABATO 13 GIUGNO 2015 a OPERA
U 12 F GIRONE ADisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 12 F GIRONE AArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
Possono prendere parte alle gare solamente le atlete nate dal 2003 al 2005 + 2 del 2006 + 2 maschi della stessa età.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,00.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 12 F GIRONE AResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
U 12 F GIRONE AComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 12 F GIRONE CResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
U 13 F GIRONE AComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 13 F GIRONE AResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 13 F GIRONE BNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 13 prevede 2 gironi da 5 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà DOMENICA 14 GIUGNO 2015 a OPERA
U 13 F GIRONE BDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 13 F GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 13 F GIRONE BComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 13 F GIRONE BResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 14 F GIRONE ANorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 14 prevede 2 gironi da 4 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà SABATO 20 GIUGNO 2015 a OPERA
U 14 F GIRONE ADisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 14 F GIRONE AArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 14 F GIRONE AComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 14 F GIRONE AResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 14 F GIRONE BNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 14 prevede 2 gironi da 4 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà SABATO 20 GIUGNO 2015 a OPERA
U 14 F GIRONE BDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 14 F GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.a squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 14 F GIRONE BComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 14 F GIRONE BResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 16 F GIRONE ANorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 16 prevede un girone da 5 squadre e un girone da 6 squadre con partite di sola andata.
La Prima classificata di ogni girone più la miglior seconda classificata disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà DOMENICA 21 GIUGNO 2015 a OPERA
U 16 F GIRONE ADisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 16 F GIRONE AArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 1999 al 2003.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,24.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 16 F GIRONE AComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 16 F GIRONE AResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 16 F GIRONE BNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 16 prevede un girone da 5 squadre e un girone da 6 squadre con partite di sola andata.
La Prima classificata di ogni girone più la miglior seconda classificata disputerà la FINAL FOUR (assieme alla vincitrice del torneo di MonzaBrianza)
La final four si dispiterà DOMENICA 21 GIUGNO 2015 a OPERA
U 16 F GIRONE BDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 16 F GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 1999 al 2003.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,24.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 16 F GIRONE BComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 16 F GIRONE BResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
SPRING CUP 1DFNorme OrganizzativeLa 4^ Spring Volley Cup prevede 1 girone da 10 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
Le prime 2 classificate si sfideranno per il titolo 2015
La finala si dispiterà DOMENICA 14 GIUGNO 2015 a OPERA
SPRING CUP 1DFDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
TUTTE LE GARE DEVONO ESSERE DISPUTATE ENTRO MERCOLEDì 10 GIUGNO
SPRING CUP 1DFAssegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
SPRING CUP 1DFArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
SPRING CUP 1DFResponsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
SPRING CUP 1DFComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
SPRING CUP 1DMNorme OrganizzativeLa 4^ Spring Volley Cup prevede 1 girone da 6 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 4 gare.
Le prime 2 classificate si sfideranno per il titolo 2015
La finala si dispiterà SABATO 13 GIUGNO 2015 a OPERA
SPRING CUP 1DMDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
TUTTE LE GARE DEVONO ESSERE DISPUTATE ENTRO MERCOLEDì 10 GIUGNO
SPRING CUP 1DMAssegazione Punti ClassificaI punti in classifica vengono così assegnati:
- 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-0 E 3-1
- 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA PER 3-2
- 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA PER 2-3
- 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA PER 1-3 E 0-3
SPRING CUP 1DMArbitraggi, referti, campi di gicoco, eccLa squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
SPRING CUP 1DMResponsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
SPRING CUP 1DMComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
U 13 FNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 13 prevede 1 girone da 6 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 5 gare.
Le prime 2 classificate disputeranno la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di Milano)
La final four si dispiterà DOMENICA 14 GIUGNO 2015 a OPERA
U 13 FDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 13 FArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.a squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
E' obbligatoria la battuta dal basso.
U 13 FResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 13 FComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 14 F GIRONE ANorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 14 prevede 2 gironi da 4 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di Milano)
La final four si dispiterà SABATO 20 GIUGNO 2015 a OPERA
U 14 F GIRONE ADisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 14 F GIRONE AArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 14 F GIRONE AResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 14 F GIRONE AComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 14 F GIRONE BNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 14 prevede 2 gironi da 4 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 6 gare.
La Prima classificata di ogni girone disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di Milano)
La final four si dispiterà SABATO 20 GIUGNO 2015 a OPERA
U 14 F GIRONE BDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 3 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 14 F GIRONE BArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 2002 al 2004.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,15.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 14 F GIRONE BResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 14 F GIRONE BComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
U 16 FNorme OrganizzativeLa 6^ Volley Cup for Children UNDER 16 prevede un girone da 4 squadre con partite di andata e ritorno.
La Prima classificata disputerà la FINAL FOUR (assieme alle vincitrici di Milano)
La final four si dispiterà DOMENICA 21 GIUGNO 2015 a OPERA
U 16 FDisputa delle GareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set OBBLIGATOTI con la formula del really point system.
La mancata presenza di una squadra ad un incontro comporta per la stessa la perdita della gara per 0-3 (0-25; 0-25; 0-25).
In tutti i set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti.
In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24; 27-25; 28-26;....).
Viene assegnato 1 punto in classifica per ogni set conquistato.
U 16 FArbitraggi, referti, campi di gioco, ecc.La squadra, da calendario, ospitante, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
Il referto e il CAMP3 ufficiale sono OBBLIGATORI.
Tutti i partecipanti alle gare; allenatori, dirigenti; devono essere in regola con il tesseramento Fipav 2014/15.
Tutti gli atleti dovranno presentare regolare documento di identità o fotocopia dello stesso.
possono prendere parte alle gare solamente atlete nate dal 1999 al 2003.
Invitiamo tutte le squadre a presentarsi alle gare con regolare divisa numerata.
La rete sarà posta all'altezza di m 2,24.
E' consentito mettere a referto più di 12 atleti.
U 16 FResponsabilitàPer tutto quello non esplicitamente contemplato vige il regolamento Fipav.
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente
U 16 FComunicazione risultati e spostamento gareLa squadra, che da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (categoria - girone - squadra A vs squadra B - risultato - parziali) entro e non oltre le 24h successive alla disputa della gara al seguente indirizzo: giovanilevolleycupmilano@gmail.com
I DIV. M.LENORME ORGANIZZATIVELa 16° Volley Cup 1° Divisione Maschile prevede un girone di 6 squadre.
Tutte le squadre disputeranno 3 partite e saranno inserite in un'unica classifica.
Le prime due classificate si affronteranno per decretare la vincente della Volley Cup edizione Milano Domenica 25/10/2015
I DIV. M.LEDisputa delle gareTutte le partite si disputeranno sulla distanza di 5 set con la formula del relly point system.
Nei primi quattro set vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti.
In caso di parità 24-24 il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza alcun limite di punteggio (26-24, 27-25, 28-26, etc.).
A parità di set vinti (2-2) il 5° e decisivo set è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limite di punteggio (16-14, 17-15, 18-16, ecc.).
I DIV. M.LEArbitraggi, referti, campi di gicoco, ecc.La squadra risultante, da calendario, in casa, dovrà mettere a disposizione un arbitro associato ed un segnapunti.
E' obbligatorio compilare il referto di gara ed emettere il camp3: tutti i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento FIPAV.
Tutte le gare devono disputarsi in impianti omologati FIPAV.
Tutte le squadre sono invitate a presentarsi alle partite con regolari divise numerate.
La mancata presentazione di una squadra ad una gara comporterà la sconfitta col massimo punteggio (3-0, 25-0, 25-0, 25-0).
E' consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti, 2 o più liberi che, come da regolamento FIPAV, potranno essere utilizzati nello stesso set.
E' consentito inoltre far giocare sia come libero che come giocatore non libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso ruolo nel set in corso.
E' consentito far giocare solo ed esclusivamente atleti in regola con il tesseramento FIPAV.
I DIV. M.LEResponsabilità
Per tutto quanto non esplicitamente contemplato, vige il regolamento nazionale della FIPAV
L'organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso di mancata osservazione del presente regolamento.
I DIV. M.LEComunicazione risultati e spostamenti gareLa squadra che, da calendario, risulta in casa, dovrà comunicare il risultato della partita (con relativi parziali) entro e non oltre le 24 ore successive alla disputa della partita all'indirizzo: volleycupmilano@gmail.com
MISTO GHELA TOP GIR.A - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INT ERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 punti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della r egola punti gratis - Qualora 1 squadra si presentasse alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il ris ultato sul campo sarà modificato comminando la sanzione alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle g are SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. Come gli anni precedenti sono ammessi tesserati di altri enti sportivi alle seguenti condizioni: 1 – dovranno essere segnalati nell’elenco e l’organizzazione provvederà a controlli random. 2 – è consentito schierare al massimo un tesserato per ogni set disputato. - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte d ella squadra ospitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive per ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - Le squadre sono AUTOARBITRATE dalla squadra che risulta, da calendario DEFINITIVO, in casa . OPZIONALE : è possibile richiedere assistenza arb itrale ( a pagamento ) all’organizzazione che provvederà ad inviare un arbitro ufficiale OPES che sarà pagato prima della gara dalla squadra richiedente. - L’arbitraggio può essere effettuato da persone diverse che si alternano all’interno della gara ma NON del set: chi inizia ad arbitrare un set deve anche finirlo. - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad age volare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga . E’ consentito battere in salto. - Falli di DOPPIA O ACCOMPAGNA sono a discrezione dell’arbitro!!!! - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per esser e considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti p resenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo giocarne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruolo: però il libe ro NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatori o avere SEMPRE in campo minimo 2 donne . - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU TOP LEVEL è fissata in anni 18, eccezion fatta per le deroghe concesse durante la riunione. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’ arbitro, sia per consentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/ Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipant i, che sono AUTOMATICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in regola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESSUN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGA TORIAMENTE consegnare, prima dell’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà provveder e al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in manca nza della lista tesserati e/o dei documenti di riconoscimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal prese nte regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesserati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qu alsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entrambe le squadre da un re sponsabile AL TERMINE DELLA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Torneo comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accetta te le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squ adre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA TOP GIR.B - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INT ERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 punti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della r egola punti gratis - Qualora 1 squadra si presentasse alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il ris ultato sul campo sarà modificato comminando la sanzione alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle g are SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. Come gli anni precedenti sono ammessi tesserati di altri enti sportivi alle seguenti condizioni: 1 – dovranno essere segnalati nell’elenco e l’organizzazione provvederà a controlli random. 2 – è consentito schierare al massimo un tesserato per ogni set disputato. - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte d ella squadra ospitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive per ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - Le squadre sono AUTOARBITRATE dalla squadra che risulta, da calendario DEFINITIVO, in casa . OPZIONALE : è possibile richiedere assistenza arb itrale ( a pagamento ) all’organizzazione che provvederà ad inviare un arbitro ufficiale OPES che sarà pagato prima della gara dalla squadra richiedente. - L’arbitraggio può essere effettuato da persone diverse che si alternano all’interno della gara ma NON del set: chi inizia ad arbitrare un set deve anche finirlo. - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad age volare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga . E’ consentito battere in salto. - Falli di DOPPIA O ACCOMPAGNA sono a discrezione dell’arbitro!!!! - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per esser e considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti p resenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo giocarne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruolo: però il libe ro NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatori o avere SEMPRE in campo minimo 2 donne . - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU TOP LEVEL è fissata in anni 18, eccezion fatta per le deroghe concesse durante la riunione. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’ arbitro, sia per consentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/ Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipant i, che sono AUTOMATICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in regola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESSUN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGA TORIAMENTE consegnare, prima dell’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà provveder e al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in manca nza della lista tesserati e/o dei documenti di riconoscimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal prese nte regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesserati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qu alsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entrambe le squadre da un re sponsabile AL TERMINE DELLA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Torneo comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accetta te le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squ adre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA TOP GIR.C - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INT ERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 punti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della r egola punti gratis - Qualora 1 squadra si presentasse alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il ris ultato sul campo sarà modificato comminando la sanzione alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle g are SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. Come gli anni precedenti sono ammessi tesserati di altri enti sportivi alle seguenti condizioni: 1 – dovranno essere segnalati nell’elenco e l’organizzazione provvederà a controlli random. 2 – è consentito schierare al massimo un tesserato per ogni set disputato. - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte d ella squadra ospitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive per ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - Le squadre sono AUTOARBITRATE dalla squadra che risulta, da calendario DEFINITIVO, in casa . OPZIONALE : è possibile richiedere assistenza arb itrale ( a pagamento ) all’organizzazione che provvederà ad inviare un arbitro ufficiale OPES che sarà pagato prima della gara dalla squadra richiedente. - L’arbitraggio può essere effettuato da persone diverse che si alternano all’interno della gara ma NON del set: chi inizia ad arbitrare un set deve anche finirlo. - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad age volare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga . E’ consentito battere in salto. - Falli di DOPPIA O ACCOMPAGNA sono a discrezione dell’arbitro!!!! - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per esser e considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti p resenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo giocarne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruolo: però il libe ro NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatori o avere SEMPRE in campo minimo 2 donne . - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU TOP LEVEL è fissata in anni 18, eccezion fatta per le deroghe concesse durante la riunione. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’ arbitro, sia per consentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/ Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipant i, che sono AUTOMATICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in regola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESSUN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGA TORIAMENTE consegnare, prima dell’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà provveder e al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in manca nza della lista tesserati e/o dei documenti di riconoscimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal prese nte regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesserati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qu alsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entrambe le squadre da un re sponsabile AL TERMINE DELLA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Torneo comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accetta te le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squ adre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA BASIC GIR.A - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INTERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 p unti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della regola punti gratis - Se una squad ra inizia un set con 3 o più donne beneficerà di un bonus di 3 punti nel set in corso, ovviamente il numero delle donne non d eve MAI essere inferiore alle 3 unità per TUTTA la durata del set. Nel caso entrambe le squadre partano con in formazione con 3 donne il punteggio partirà da 3 - 3 ! Qualora durante il set, anche per una sola azione , una squadra si trovasse senza il numero minimo per avere il bonus verrà IMMEDIATAMENTE penalizzata dei 3 punti acquisiti in prece denza. - Qualora 1 squadra si presentas se alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il risultato sul campo sarà modificato comminando la sanzi one alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dal l’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. - NON SONO AMMESSI TESSERATI FIPAV - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte della squadra os pitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive p er ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - La squadra che da calendario risulta in casa si organizzi per arbitrare le gare. - La squadra che deve organizzarsi per l’arbitraggio deve comunicare PRIMA dell’inizio de lla gara stessa l’intenzione di arbitrare con più persone che si turnano: caso accettato ma “limite” - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad agevolare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga, Saranno consentiti 2 tentativi di “lancio” della palla pe r l’esecuzione della battuta. Non è consentito battere in salto in alcun modo, la battuta deve essere effettuata PIEDI A TERRA - VIETATO fischiare falli di DOPPIA O ACCOMPAGNATA...evitiamo però di approfittarne per giocare a palla rilanciata...ma lasciamo gi ocare il più pos sibile. - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per essere considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti presenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo gio carne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruo lo: però il libero NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne. - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU BASIC è fissata in anni 25 per i MASCHI e in anni 21 per le femmine; tutte le squadre potranno avere, nella loro rosa, un numero ILLIMITATO di fuoriquot a (comunque di età minima di 18 anni ), potendo schierare AL MASSIMO due “fuoriquota” per ogni set disputato : o un maschio e una fe mmina oppure due femmine. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’arbitro, sia per co nsentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipanti , che sono AUTOMAT ICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in r egola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESS UN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGATORIAMENTE consegnare, prima de ll’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà pr ovvedere al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in mancanza della lista tesserati e/o dei documenti di riconos cimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal presente regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesse rati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qualsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entramb e le squadre da un responsabile AL TERMINE DEL LA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Campionato comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da cal endario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA BASIC GIR.B - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INTERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 p unti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della regola punti gratis - Se una squad ra inizia un set con 3 o più donne beneficerà di un bonus di 3 punti nel set in corso, ovviamente il numero delle donne non d eve MAI essere inferiore alle 3 unità per TUTTA la durata del set. Nel caso entrambe le squadre partano con in formazione con 3 donne il punteggio partirà da 3 - 3 ! Qualora durante il set, anche per una sola azione , una squadra si trovasse senza il numero minimo per avere il bonus verrà IMMEDIATAMENTE penalizzata dei 3 punti acquisiti in prece denza. - Qualora 1 squadra si presentas se alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il risultato sul campo sarà modificato comminando la sanzi one alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dal l’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. - NON SONO AMMESSI TESSERATI FIPAV - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte della squadra os pitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive p er ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - La squadra che da calendario risulta in casa si organizzi per arbitrare le gare. - La squadra che deve organizzarsi per l’arbitraggio deve comunicare PRIMA dell’inizio de lla gara stessa l’intenzione di arbitrare con più persone che si turnano: caso accettato ma “limite” - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad agevolare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga, Saranno consentiti 2 tentativi di “lancio” della palla pe r l’esecuzione della battuta. Non è consentito battere in salto in alcun modo, la battuta deve essere effettuata PIEDI A TERRA - VIETATO fischiare falli di DOPPIA O ACCOMPAGNATA...evitiamo però di approfittarne per giocare a palla rilanciata...ma lasciamo gi ocare il più pos sibile. - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per essere considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti presenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo gio carne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruo lo: però il libero NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne. - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU BASIC è fissata in anni 25 per i MASCHI e in anni 21 per le femmine; tutte le squadre potranno avere, nella loro rosa, un numero ILLIMITATO di fuoriquot a (comunque di età minima di 18 anni ), potendo schierare AL MASSIMO due “fuoriquota” per ogni set disputato : o un maschio e una fe mmina oppure due femmine. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’arbitro, sia per co nsentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipanti , che sono AUTOMAT ICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in r egola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESS UN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGATORIAMENTE consegnare, prima de ll’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà pr ovvedere al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in mancanza della lista tesserati e/o dei documenti di riconos cimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal presente regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesse rati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qualsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entramb e le squadre da un responsabile AL TERMINE DEL LA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Campionato comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da cal endario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA BASIC GIR.C - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INTERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il num ero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 p unti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della regola punti gratis - Se una squad ra inizia un set con 3 o più donne beneficerà di un bonus di 3 punti nel set in corso, ovviamente il numero delle donne non d eve MAI essere inferiore alle 3 unità per TUTTA la durata del set. Nel caso entrambe le squadre partano con in formazione con 3 donne il punteggio partirà da 3 - 3 ! Qualora durante il set, anche per una sola azione , una squadra si trovasse senza il numero minimo per avere il bonus verrà IMMEDIATAMENTE penalizzata dei 3 punti acquisiti in prece denza. - Qualora 1 squadra si presentas se alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il risultato sul campo sarà modificato comminando la sanzi one alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dal l’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 21 - 19 , 22 - 20 , 23 - 21 , 24 - 22 ...36 - 34...ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET . Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5 - 0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4 - 1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3 - 2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. - NON SONO AMMESSI TESSERATI FIPAV - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte della squadra os pitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive p er ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - La squadra che da calendario risulta in casa si organizzi per arbitrare le gare. - La squadra che deve organizzarsi per l’arbitraggio deve comunicare PRIMA dell’inizio de lla gara stessa l’intenzione di arbitrare con più persone che si turnano: caso accettato ma “limite” - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divert imento e l’arbitro è li per voi...anzi ogni atleta è TENUTO ad agevolare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga, Saranno consentiti 2 tentativi di “lancio” della palla pe r l’esecuzione della battuta. Non è consentito battere in salto in alcun modo, la battuta deve essere effettuata PIEDI A TERRA - VIETATO fischiare falli di DOPPIA O ACCOMPAGNATA...evitiamo però di approfittarne per giocare a palla rilanciata...ma lasciamo gi ocare il più pos sibile. - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per essere considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti presenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocat ore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo gio carne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruo lo: però il libero NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne. - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU BASIC è fissata in anni 25 per i MASCHI e in anni 21 per le femmine; tutte le squadre potranno avere, nella loro rosa, un numero ILLIMITATO di fuoriquot a (comunque di età minima di 18 anni ), potendo schierare AL MASSIMO due “fuoriquota” per ogni set disputato : o un maschio e una fe mmina oppure due femmine. - Tutti i tesserati presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori.... ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’arbitro, sia per co nsentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipanti , che sono AUTOMAT ICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in r egola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esonera da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA, poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESS UN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. - Tutti i responsabili sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGATORIAMENTE consegnare, prima de ll’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà pr ovvedere al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in mancanza della lista tesserati e/o dei documenti di riconos cimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal presente regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesse rati, giocare senza le liste tesserati.... ) svincoleranno Volley Cup da qualsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entramb e le squadre da un responsabile AL TERMINE DEL LA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE - FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Campionato comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUN I CAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO , entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. - Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da cal endario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consen so d ella squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque sogge tti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversari a sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5 - 0 ( 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ; 21 - 0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA BASIC GIR.C - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione BASIC MISTO è composta da 36 squadre divise in 3 gironi da 12 squadre con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE U N SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando da ll’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il g ioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQU ADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA N UOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZ IONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA BASIC GIR.B - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione BASIC MISTO è composta da 36 squadre divise in 3 gironi da 12 squadre con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE U N SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando da ll’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il g ioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQU ADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA N UOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZ IONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA BASIC GIR.A - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione BASIC MISTO è composta da 36 squadre divise in 3 gironi da 12 squadre con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE U N SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando da ll’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il g ioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQU ADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21;0 - 21). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA N UOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZ IONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA TOP GIR.A - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione TOP MISTO è composta da 31 squadre divise in 2 gironi da 10 squadre e un girone da 11 con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STES SA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21 ;0 - 21;0 - 21 ). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA TOP GIR.B - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione TOP MISTO è composta da 31 squadre divise in 2 gironi da 10 squadre e un girone da 11 con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STES SA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21 ;0 - 21;0 - 21 ). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA TOP GIR.C - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 16 ^ edizione TOP MISTO è composta da 31 squadre divise in 2 gironi da 10 squadre e un girone da 11 con gare di sola andata. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL SIX per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE . La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione del lo SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8 - 9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI e UN ARBITRO . E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STES SA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 5 (0 - 21;0 - 21;0 - 21 ;0 - 21;0 - 21 ). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA SUPERBASIC GIR.A - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INTERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il numero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 punti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della regola punti gratis - Se una squadra inizia un set con 3 o più donne beneficerà di un bonus di 3 punti nel set in corso, ovviamente il numero delle donne non deve MAI essere inferiore alle 3 unità per TUTTA la durata del set. Nel caso entrambe le squadre partano con in formazione con 3 donne il punteggio partirà da 3-3! Qualora durante il set, anche per una sola azione, una squadra si trovasse senza il numero minimo per avere il bonus verrà IMMEDIATAMENTE penalizzata dei 3 punti acquisiti in precedenza. - Qualora 1 squadra si presentasse alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il risultato sul campo sarà modificato comminando la sanzione alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : ( 21-19,22-20,23-21…36-34…ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET. Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5-0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4-1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3-2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. - NON SONO AMMESSI TESSERATI FIPAV - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte della squadra ospitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive per ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - La squadra che da calendario risulta in casa si organizzi per arbitrare le gare. - La squadra che deve organizzarsi per l’arbitraggio deve comunicare PRIMA dell’inizio della gara stessa l’intenzione di arbitrare con più persone che si turnano: caso accettato ma “limite”. - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divertimento e l’arbitro è li per voi…anzi ogni atleta è TENUTO ad agevolare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga, Saranno consentiti 2 tentativi di “lancio” della palla per l’esecuzione della battuta. Non è consentito battere in salto in alcun modo, la battuta deve essere effettuata PIEDI A TERRA - VIETATO fischiare falli di DOPPIA O ACCOMPAGNATA…evitiamo però di approfittarne per giocare a palla rilanciata…ma lasciamo giocare il più possibile. - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per essere considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti presenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocatore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo giocarne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruolo: però il libero NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne. - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU SUPERBASIC è fissata in anni 35 per i MASCHI e in anni 30 per le femmine; tutte le squadre potranno avere, nella loro rosa, un numero ILLIMITATO di fuoriquota (comunque di età minima di 25 anni ), potendo schierare AL MASSIMO due “fuoriquota” per ogni set disputato : o un maschio e una femmina oppure due femmine. - Tutti i tesserati ( ATLETI, ALLENATORI, DIRIGENTI, ARBITRI, SEGNAPUNTI, R.D. ) presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori…. ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’arbitro, sia per consentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipanti, che sono AUTOMATICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in regola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esoneraR39;da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA,R39;poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESSUN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. -R39;Tutti i responsabiliR39;sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGATORIAMENTE consegnare, prima dell’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia con foto ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà provvedere al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in mancanza della lista tesserati e/o dei documenti di riconoscimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal presente regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesserati, giocare senza le liste tesserati…. ) svincoleranno Volley Cup da qualsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entrambe le squadre da un responsabile AL TERMINE DELLA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE-FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Campionato comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUNICAZIONE RISULTATI : Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO, entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devono essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc… ); non serve il consenso della squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque soggetti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversaria sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5-0 (21-0 ; 21-0 ; 21-0 ; 21-0 ; 21-0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA SUPERBASIC GIR.B - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’INTERA SQUADRA DAL TORNEO - Le squadre iscritte devono essere miste. - Tutte le squadre devono presentarsi con regolari divise NUMERATE e di colore uguale ( solo il libero deve avere divisa di colore nettamente diverso ) - Per ogni set giocato è obbligatorio avere in campo minimo 2 donne. Qualora 1 squadra si trovasse VOLONTARIAMENTE senza il numero minimo di donne in campo verrà immediatamente penalizzata di 5 punti nel set in corso se manca 1 donna; di 10 punti se mancano entrambe le donne. Tale regola NON è assolutamente vincolante, la squadra che dovrebbe avvantaggiarsi per tale regolamento potrebbe anche NON avvalersi della regola punti gratis - Se una squadra inizia un set con 3 o più donne beneficerà di un bonus di 3 punti nel set in corso, ovviamente il numero delle donne non deve MAI essere inferiore alle 3 unità per TUTTA la durata del set. Nel caso entrambe le squadre partano con in formazione con 3 donne il punteggio partirà da 3-3! Qualora durante il set, anche per una sola azione, una squadra si trovasse senza il numero minimo per avere il bonus verrà IMMEDIATAMENTE penalizzata dei 3 punti acquisiti in precedenza. - Qualora 1 squadra si presentasse alla gara senza il numero minimo di donne richiesto ( due ) verrà penalizzata di 2 PUNTI IN CLASSIFICA che verranno aggiunti alla squadra che hanno affrontato. La partita si GIOCHERA’ comunque e il risultato sul campo sarà modificato comminando la sanzione alla squadra senza il minimo di donne richiesto. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta potrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. NON ESISTE L’OBBLIGO DI FAR GIOCARE UN SET COMPLETO A TUTTI I PRESENTI ALLA GARA. - Tutti gli incontri si disputeranno sulla distanza di 5 set ai 21 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : ( 21-19,22-20,23-21…36-34…ecc.). Si devono disputare TUTTI E 5 I SET. Il punteggio a fine gara sarà così assegnato : 5-0 : la squadra vincente 5 punti, la squadra sconfitta 0 punti 4-1 : la squadra vincente 4 punti, la squadra sconfitta 1 punto 3-2 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 2 punti - La rete sarà posta all’altezza di 2m 30cm. - E’ consentito, se necessario, l’eventuale interscambio di giocatori tra le varie squadre. - NON SONO AMMESSI TESSERATI FIPAV - Le squadre che giocano fuori casa per LA MANCANZA DI PALESTRA potranno essere soggette al pagamento della palestra da parte della squadra ospitante che dovrà PREVENTIVAMENTE COMUNICARLO alle squadre del proprio girone; chi NON ha intenzione di chiedere quote aggiuntive per ospitare le squadre sprovviste di palestra non deve fare alcuna comunicazione. - La squadra che da calendario risulta in casa si organizzi per arbitrare le gare. - La squadra che deve organizzarsi per l’arbitraggio deve comunicare PRIMA dell’inizio della gara stessa l’intenzione di arbitrare con più persone che si turnano: caso accettato ma “limite”. - L’operato degli arbitri NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE CONTESTATO, ricordatevi che il tutto è organizzato per il nostro divertimento e l’arbitro è li per voi…anzi ogni atleta è TENUTO ad agevolare il compito dell’arbitro aiutandolo con la massima SPORTIVITA’!!!!!!!!! - Esiste fallo in battuta: NON è MAI consentito pestare la riga, Saranno consentiti 2 tentativi di “lancio” della palla per l’esecuzione della battuta. Non è consentito battere in salto in alcun modo, la battuta deve essere effettuata PIEDI A TERRA - VIETATO fischiare falli di DOPPIA O ACCOMPAGNATA…evitiamo però di approfittarne per giocare a palla rilanciata…ma lasciamo giocare il più possibile. - FALLO DI INVASIONE: quando viene toccata la rete è SEMPRE DA CONSIDERARSI FALLO, per quanto concerne l’invasione “di piede”, per essere considerata invasione il piede deve essere COMPLETAMENTE dalla parte del campo avversario. - NESSUN limite numerico di atleti presenti alle gare. - LIMITE di 12 cambi per ogni set: il giocatore A entra sul giocatore B; il giocatore B DEVE rientrare assolutamente sul giocatore A (questi, per regolamento sono considerati DUE cambi!!!! ) Si evince quindi che per ogni set, pur con la possibilità di avere OLTRE 12 giocatori presenti alla partita, in quello specifico set possono al massimo giocarne 12!!!!! - Un giocatore che gioca come LIBERO in un set, concluso quel set può cambiare e giocare in qualsiasi altro ruolo: però il libero NON può cambiare “ruolo” per tutta la durata del set! - Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne. - L’età minima dei partecipanti al GHE LA FO PU SUPERBASIC è fissata in anni 35 per i MASCHI e in anni 30 per le femmine; tutte le squadre potranno avere, nella loro rosa, un numero ILLIMITATO di fuoriquota (comunque di età minima di 25 anni ), potendo schierare AL MASSIMO due “fuoriquota” per ogni set disputato : o un maschio e una femmina oppure due femmine. - Tutti i tesserati ( ATLETI, ALLENATORI, DIRIGENTI, ARBITRI, SEGNAPUNTI, R.D. ) presenti nella lista tesserati DEVONO presentarsi alle partite con documento di identità ( o fotocopia con foto ben visibile: a colori…. ) sia per consentire il riconoscimento da parte dell’arbitro, sia per consentire il riconoscimento da parte di AUTORIZZATI VOLLEY CUP a svolgere i controlli previsti da regolamento. - L’organizzazione Volley Cup/Ghe la fo pu NON prevede alcuna copertura assicurativa PERSONALE e/o SPECIFICA per i partecipanti, che sono AUTOMATICAMENTE ASSICURATI per mezzo del tesseramento OPES. - Lo staff organizzativo si riserva di effettuare controlli random e NON preventivamente comunicati per verificare che tutti i partecipanti siano in regola con le “norme” del torneo. Le squadre NON in regola e che verranno trovate sprovviste della documentazione richiesta saranno IMMEDIATAMENTE ESCLUSE. - L’organizzazione Ghe la fo pu si esoneraR39;da ogni responsabilità, DIRETTA O INDIRETTA,R39;poiché I REFERENTI STESSI sono direttamente RESPONSABILI e NESSUN GIOCATORE sarà AUTORIZZATO a partecipare agli incontri in mancanza della documentazione minima richiesta. - Per i danni a persone o cose ogni partecipante risponderà personalmente. -R39;Tutti i responsabiliR39;sono tenuti ad informare tutti i propri iscritti circa le regole del torneo poiché la partecipazione al campionato comporta la TOTALE accettazione del presente regolamento. - Il capitano o il responsabile della squadra dovrà OBBLIGATORIAMENTE consegnare, prima dell’inizio di ogni gara, la LISTA TESSERATI AGGIORNATA ( inviata dall’organizzazione ) unitamente ai DOCUMENTI DI IDENTITA’ DEI TESSERATI STESSI ( anche fotocopia con foto ben visibile ). L’arbitro designato per la gara dovrà provvedere al riconoscimento dei presenti in palestra e deve inoltre provvedere a cancellare le persone eventualmente presenti nella lista tesserati ma ASSENTI al momento del riconoscimento. - NESSUNA SQUADRA sarà autorizzata dall’organizzazione a giocare in mancanza della lista tesserati e/o dei documenti di riconoscimento. Tutte le scelte e le decisioni che dovessero esulare dal presente regolamento ( giocare senza fare riconoscimento tesserati, giocare senza le liste tesserati…. ) svincoleranno Volley Cup da qualsiasi futura contestazione. - E’ obbligatorio compilare il “GHEFERTINO” (referto gara semplificato) che deve essere FIRMATO da entrambe le squadre da un responsabile AL TERMINE DELLA GARA. - Qualsiasi tipo di annotazione alla gara devono essere inserite sul GHE-FERTINO e firmato dai capitani/responsabili - L’iscrizione al Campionato comporta l’accettazione COMPLETA del presente Regolamento. COMUNICAZIONE RISULTATI : Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO, entro e non oltre le 48 ore successive alla data presente sul calendario stesso. Comunicate i risultati delle partite solamente a mistovolleycup@gmail.com inviando il ghefertino scansionato unitamente alle liste tesserati di entrambe le squadre mettendo SEMPRE in copia la squadra avversaria. SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: La squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ) ( non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” ) La squadra “in copia” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo spostamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 5 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devono essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc… ); non serve il consenso della squadra avversaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE ECCEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque soggetti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Serve il consenso della squadra avversaria sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Mancata comunicazione dello spostamento gara: €10 - Mancata comunicazione del risultato gara entro i termini previsti: € 5 - La mancata presentazione di una squadra ad una gara sarà valutata dalla commissione giudicante. L’ assenza INGIUSTIFICATA verrà sanzionata con la perdita della gara stessa con il punteggio di 5-0 (21-0 ; 21-0 ; 21-0 ; 21-0 ; 21-0 ) e una sanzione pari a €20. TUTTE LE SANZIONI SARANNO DEVOLUTE IN BENEFICENZA
MISTO GHELA SUPERBASIC GIR.B - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 1^ edizione SUPERBASIC MISTO è composta da 12 squadre divise in 2 gironi da 6 con gare di andata e ritorno. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL FOUR per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE. La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione dello SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19, successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8-9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO, IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI e UN ARBITRO. E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0-5 (0-21;0-21;0-21;0-21;0-21). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO. COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA (CON RELATIVI PARZIALI DEI SET) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO GHELA SUPERBASIC GIR.A - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 1^ edizione SUPERBASIC MISTO è composta da 12 squadre divise in 2 gironi da 6 con gare di andata e ritorno. Le prime due classificate di ogni girone disputeranno la FINAL FOUR per aggiudicarsi il TITOLO PRIMAVERILE. La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione dello SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP OPES 2018/19, successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 (Cesenatico 8-9 Giugno 2019 ) I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO, IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI e UN ARBITRO. E’ OBBLIGATORIO FARE IL GHEFERTINO e presentare la LISTA TESSERATI OPES: TUTTI i partecipanti devono essere in regola con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli impianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso tesserato OPES. L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolamento e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0-5 (0-21;0-21;0-21;0-21;0-21). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE CONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso set. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO. COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA (CON RELATIVI PARZIALI DEI SET) ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : mistovolleycup@gmail.com
MISTO ELITE A - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’ INTERA SQUADRA DAL TORNEO Le squadre iscritte devono essere miste. E’ obbligatoria la compilazione del referto gara VOLLEY CUP a cura di un addetto refertista che NON deve essere un’atleta par tecipante alla gara. NESSUN limite numerico di atleti inseriti a referto . Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne . - Tutti gli incontri si disputeranno al meglio dei 5 set con i primi 4 ai 25 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 25 - 23,26 - 24...... 36 - 34...ecc.); l’ev entuale 5° set su giocherà ai 15 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 15 - 13,16 - 14,17 - 15...36 - 34...ecc.) Il punteggio a fine gara sarà così assegnato: 3 - 0 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 0 punti / 3 - 1 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 0 punti / 3 - 2 : la squadra vincente 2 punti, la squadra sconfitta 1 punto La rete sarà posta all’altezza di 2m 35cm. Un atleta può partecipare al Campionato Elite giocando per una sola squ adra ( escluso i tornei Top, Basic e Superb asic ) Un atleta che partecipa al Campionato Elitè NON può giocare in altre società. Ogni squadra iscritta dovrà mettere a disposizione una palestra regolarmente omologata, cioè rispondente ai criteri minimi in dicati dalla Federazione Italiana Pallavolo. All’orario di inizio gara indicato nel modulo di iscrizione deve categoricamente corrispondere una disponibilità dell’impianto e del campo di gara almeno 45 min uti prima dell’orario indicato per la disputa della gara s tessa. Eventuali deroghe saranno valutate dall’organizzazione. In caso di iscrizioni “senza campo di gara” e nell’impossibilità di far disputa re tutte le gare in trasferta, l’iscrizione potrebbe NON essere accettata!!!!!! Sono ammessi al tesseramento anc he atleti/e tesserati per altri enti sportivi. L’età minima dei partecipanti ad ELITE è fissata in anni 16. Promozioni e retrocessioni saranno discusse successivamente. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta p otrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. COMUNICAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO entro e non oltre le 24 ore successive all a data della gara. - Comunicate i risultati delle partite solamente a volleycup@gmail.com - Inserire nell’oggetto della mail il tipo di torneo ( ELITE misto ) e l’eventuale girone di appartenenza - Inserire nel corpo della mail il nome delle due squadre, il risultato finale e i parziali dei set (in alternativa potete invi are per mail il referto) SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: Solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ), la squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” La squadra “in copia ” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo s postamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 10 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consenso della squadra avv ersaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE EC CEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque soggetti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Se rve il consenso della squadra avversaria sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Cartellino ROSSO : € 10 a carico della società di appartenenza del sanzionato. - Cartellino GIALLO : € 5 a carico della società di appartenenza del sanzionato. - La mancata presentazione di una squadra ad una gara verrà sanzionata con € 20 oltre alla perdita della gara stessa con il pun teggio di 3 - 0 (25 - 0 ; 25 - 0 ; 25 - 0 ). L’eventuale ricorso presentato dalla società sanzionata sarà valutato dalla commissione giudicante. TUTTE LE SANZIONI VERRANNO DECURTATE DALLA CAUZIONE VERSATA AD INIZIO TORNEO; la totalità delle sanzion i sarà devoluta in beneficenza. PER QUANTO NON CONTEMPLATO NEL PRESENTE REGOLAMENTO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO.
MISTO ELITE B - PRIMAVERILEREGOLAMENTOLA PARTECIPAZIONE AD UNA GARA DI UN ATLETA SPROVVISTO DI REGOLARE CERTIFICATO MEDICO COMPORTERA’ L’IMMEDIATA ESCLUSIONE DELL’ INTERA SQUADRA DAL TORNEO Le squadre iscritte devono essere miste. E’ obbligatoria la compilazione del referto gara VOLLEY CUP a cura di un addetto refertista che NON deve essere un’atleta par tecipante alla gara. NESSUN limite numerico di atleti inseriti a referto . Per ogni set giocato, e per tutta la sua durata, è obbligatorio avere in campo SEMPRE minimo 2 donne . - Tutti gli incontri si disputeranno al meglio dei 5 set con i primi 4 ai 25 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 25 - 23,26 - 24...... 36 - 34...ecc.); l’ev entuale 5° set su giocherà ai 15 punti ( sempre almeno 2 punti di vantaggio : 15 - 13,16 - 14,17 - 15...36 - 34...ecc.) Il punteggio a fine gara sarà così assegnato: 3 - 0 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 0 punti / 3 - 1 : la squadra vincente 3 punti, la squadra sconfitta 0 punti / 3 - 2 : la squadra vincente 2 punti, la squadra sconfitta 1 punto La rete sarà posta all’altezza di 2m 35cm. Un atleta può partecipare al Campionato Elite giocando per una sola squ adra ( escluso i tornei Top, Basic e Superb asic ) Un atleta che partecipa al Campionato Elitè NON può giocare in altre società. Ogni squadra iscritta dovrà mettere a disposizione una palestra regolarmente omologata, cioè rispondente ai criteri minimi in dicati dalla Federazione Italiana Pallavolo. All’orario di inizio gara indicato nel modulo di iscrizione deve categoricamente corrispondere una disponibilità dell’impianto e del campo di gara almeno 45 min uti prima dell’orario indicato per la disputa della gara s tessa. Eventuali deroghe saranno valutate dall’organizzazione. In caso di iscrizioni “senza campo di gara” e nell’impossibilità di far disputa re tutte le gare in trasferta, l’iscrizione potrebbe NON essere accettata!!!!!! Sono ammessi al tesseramento anc he atleti/e tesserati per altri enti sportivi. L’età minima dei partecipanti ad ELITE è fissata in anni 16. Promozioni e retrocessioni saranno discusse successivamente. - Ogni qualvolta si inserisce un nuovo atleta alla lista degli iscritti bisogna OBBLIGATORIAMENTE tesserarlo. Il nuovo atleta p otrà partecipare alle gare SOLO dopo 24h dall’avvenuto tesseramento. COMUNICAZIONE RISULTATI : - Il risultato della gara va comunicato all’organizzazione dalla squadra in casa, come da calendario DEFINITIVO entro e non oltre le 24 ore successive all a data della gara. - Comunicate i risultati delle partite solamente a volleycup@gmail.com - Inserire nell’oggetto della mail il tipo di torneo ( ELITE misto ) e l’eventuale girone di appartenenza - Inserire nel corpo della mail il nome delle due squadre, il risultato finale e i parziali dei set (in alternativa potete invi are per mail il referto) SPOSTAMENTI GARE Per spostare una gara da calendario DEFINITIVO bisogna procedere come segue: Solamente dopo aver concordato la nuova data ( telefonicamente o via mail poco importa ), la squadra richiedente lo spostamento deve inoltrare all’organizzazione la “richiesta spostamento gara” mettendo in COPIA la squadra avversaria non saranno accettate le richieste con “DATA DA DESTINARSI” La squadra “in copia ” DEVE rispondere alla mail CONFERMANDO la richiesta e la nuova data. L’organizzazione, ricevute ENTRAMBE le mail ( richiesta e accettazione richiesta ), provvederà a comunicare alle due squadre la conferma dello spostamento. In mancanza della conferma della richiesta di spostamento, l’organizzazione riterrà la gara CONFERMATA come da CALENDARIO DEFINITIVO. 1) Lo spostamento gara deve essere comunicato con almeno cinque giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data fissata da calendario, il primo s postamento è GRATUITO, per le successive richieste il costo sarà di € 10 a carico della squadra RICHIEDENTE. 2) Saranno concessi spostamenti GRATUITI anche dopo il primo ( già gratuito ) solamente per cause di forza maggiore che devon o essere, ovviamente, documentate ( palestra inagibile per elezioni, per disposizioni della scuola, ecc... ); non serve il consenso della squadra avv ersaria per il rinvio, serve invece per la definizione della nuova data. 3) NON SARANNO CONCESSI SPOSTAMENTI, SE NON PER CAUSE EC CEZIONALI e DOCUMENTABILI, NEI TRE GIORNI (incluso quello di gara) PRECEDENTI LA GARA e saranno comunque soggetti al pagamento della tassa spostamento raddoppiata se non dovessero rientrare nella casistica del punto 2 per i quali è prevista la gratuità. Se rve il consenso della squadra avversaria sia per il rinvio che per la definizione della nuova data. SANZIONI DISCIPLINARI - Cartellino ROSSO : € 10 a carico della società di appartenenza del sanzionato. - Cartellino GIALLO : € 5 a carico della società di appartenenza del sanzionato. - La mancata presentazione di una squadra ad una gara verrà sanzionata con € 20 oltre alla perdita della gara stessa con il pun teggio di 3 - 0 (25 - 0 ; 25 - 0 ; 25 - 0 ). L’eventuale ricorso presentato dalla società sanzionata sarà valutato dalla commissione giudicante. TUTTE LE SANZIONI VERRANNO DECURTATE DALLA CAUZIONE VERSATA AD INIZIO TORNEO; la totalità delle sanzion i sarà devoluta in beneficenza. PER QUANTO NON CONTEMPLATO NEL PRESENTE REGOLAMENTO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO.
MISTO ELITE A - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 4 ^ ELITE VO LLEY CUP MISTO - primaverile Il campionato primaverile è composto da 13 squadre in unico girone con gare sola andata. Tutte le squadre giocheranno 12 partite dopodiché si disputeranno le finali per l’assegnazione dei TITOLI PRIMAVERILI . Saranno stilate DUE DIFFERENTI classifiche : POOL A e POOL B , accederanno alla finale del 26 Maggio le prime due classificate per ogni categoria. La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà successivamente la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione dello SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP 2018 / 19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 ( Cesenatico – 08/09 Giugno 2019 ) TUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM. NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI. IN CASO DI PARITA’ 24 - 24, IL GIOCO CONTINUA FI NO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO, SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26 - 24;27 - 25;28 - 26;.....).A PARITA’ DI SET VINTI,2 - 2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI, SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16 - 14;17 - 15;18 - 16;....). I PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI: 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA 3 - 0 E 3 - 1; 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA 3 - 2; 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA 2 - 3; 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA 1 - 3 E 0 - 3. La rete sarà posta ad un’ altezza di m.2, 35 I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI . E’ OBBLIGATORIO FARE IL REFERTO VOLLEY CUP e presentare la LISTA TESSERATI OPES : TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli i mpianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso t esserato OPES . L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolament o e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 3 (0 - 25;0 - 25;0 - 25). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE C ONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA ’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso se t. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 24 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : volleycup@gmail.com
MISTO ELITE B - PRIMAVERILENORME ORGANIZZATIVELa 4 ^ ELITE VO LLEY CUP MISTO - primaverile Il campionato primaverile è composto da 13 squadre in unico girone con gare sola andata. Tutte le squadre giocheranno 12 partite dopodiché si disputeranno le finali per l’assegnazione dei TITOLI PRIMAVERILI . Saranno stilate DUE DIFFERENTI classifiche : POOL A e POOL B , accederanno alla finale del 26 Maggio le prime due classificate per ogni categoria. La vincente del campionato PRIMAVERILE incontrerà successivamente la vincente del campionato INVERNALE per l’assegnazione dello SCUDETTO PROVINCIALE VOLLEY CUP 2018 / 19 , successivamente la vincente disputerà il girone per l’assegnazione dello SCUDETTO NAZIONALE VOLLEY CUP 2018/19 ( Cesenatico – 08/09 Giugno 2019 ) TUTTE LE PARTITE SI DISPUTERANNO SULLA DISTANZA DI 5 SET CON LA FORMULA DEL RALLY POINT SYSTEM. NEI PRIMI 4 SET VINCE LA SQUADRA CHE CONQUISTA 25 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI. IN CASO DI PARITA’ 24 - 24, IL GIOCO CONTINUA FI NO A CHE UNA SQUADRA NON CONQUISTA I 2 PUNTI DI VANTAGGIO, SENZA ALCUN LIMITE DI PUNTEGGIO (26 - 24;27 - 25;28 - 26;.....).A PARITA’ DI SET VINTI,2 - 2,IL 5° E DECISIVO SET E’ GIOCATO A 15 PUNTI CON UNO SCARTO DI ALMENO DUE PUNTI, SENZA LIMITI DI PUNTEGGIO (16 - 14;17 - 15;18 - 16;....). I PUNTI IN CLASSIFICA VENGONO COSI’ ASSEGNATI: 3 PUNTI IN CASO DI VITTORIA 3 - 0 E 3 - 1; 2 PUNTI IN CASO DI VITTORIA 3 - 2; 1 PUNTO IN CASO DI SCONFITTA 2 - 3; 0 PUNTI IN CASO DI SCONFITTA 1 - 3 E 0 - 3. La rete sarà posta ad un’ altezza di m.2, 35 I M P O R T A N T E : LA SQUADRA RISULTANTE, DA CALENDARIO DEFINITIVO , IN CASA, DOVRA’ METTERE A DISPOSIZIONE UN SEGNAPUNTI . E’ OBBLIGATORIO FARE IL REFERTO VOLLEY CUP e presentare la LISTA TESSERATI OPES : TUTTI i partecipanti devono essere in rego la con il tesseramento OPES 2018/19 ed essere muniti di un documento di riconoscimento valido ( anche fotocopia ) con foto BEN VISIBILE, gli arbitri sono tenuti al controllo dei documenti e delle liste tesserati allontanando dall’area di gioco chi NON risultasse in regola con quanto richiesto. TUTTE LE GARE DEVONO DISPUTARSI IN IMPIANTI OMOLOGATI per il gioco della pallavolo, si rende obbligatoria la presenza negli i mpianti di gioco del DEFIBRILLATORE e di una persona IDONEA al suo utilizzo anch’esso t esserato OPES . L’organizzazione Volley Cup declina qualsiasi responsabilità in caso le società iscritte non osservino il presente regolament o e si riserva di fare controlli random ESTROMETTENDO dal torneo le squadre inadempienti. Invitiamo TUTTE le squadre iscritte a presentarsi alle partite con regolari divise numerate. LA MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA AD UN INCONTRO COMPORTA PER LA STESSA LA PERDITA DELLA GARA PER 0 - 3 (0 - 25;0 - 25;0 - 25). PER QUANTO CONCERNE GLI SPOSTAMENTI L’ORGANIZZAZIONE C ONCEDE PIENA AUTONOMIA ALLE SQUADRE ISCRITTE: SARA’ SUFFICIENTE CHE LE DUE SOCIETA’ CONCORDINO LA NUOVA DATA (CHE NON DEVE ASSOLUTAMENTE ACCAVALLARSI CON ALTRE PARTITE IN CALENDARIO) E CHE ENTRAMBE RENDANO NOTA LA STESSA ALL’ORGANIZZAZIONE CON LE MODALITA ’ COMUNICATE. E’ consentito mettere a referto e far giocare più di 12 atleti; 2 o più liberi che potranno essere utilizzati nello stesso se t. E’ consentito inoltre far giocare sia come libero che come NON libero qualsiasi atleta purché mantenga lo stesso “ruolo” nel set in corso. PER TUTTO QUANTO NON ESPLICITAMENTE CONTEMPLATO VIGE IL REGOLAMENTO NAZIONALE DI PALLAVOLO . COMUNICAZIONE RISULTATI : LA SQUADRA RISULTANTE DA CALENDARIO IN CASA DOVRA’ COMUNICARE IL RISULTATO DELLA PARTITA ( CON RELATIVI PARZIALI DEI SET ) ENTRO E NON OLTRE LE 24 ORE SUCCESSIVE ALLA DISPUTA DELLA GARA. Risultati e classifiche li troverete sul sito www.volleycup.it PER COMUNICARE RISULTATI E SPOSTAMENTI : volleycup@gmail.com